Programma regionale “Ritornare a casa”

Cosa è?

Il Programma “Ritornare a casa”, istituito dalla Regione Sardegna nel 2006, è finalizzato a favorire la permanenza nel proprio domicilio di persone in situazione di grave e gravissima non autosufficienza, che richiedono un livello assistenziale molto elevato.

Chi sono i destinatari?

Il programma è rivolto esclusivamente a persone con totale perdita di autonomia che necessitano di assistenza per compiere tutte le attività quotidiane e di interventi medici e infermieristici frequenti, effettuabili a domicilio. Si indirizza a persone

  • dimesse da strutture residenziali a carattere sociale e/o sociosanitario dopo un periodo di ricovero non inferiore a 12 mesi;
  • che a seguito di una malattia neoplastica si trovino nella fase terminale, clinicamente documentabile, della vita;
  • con grave stato di demenza;
  • con patologie non reversibili (degenerative e non degenerative con altissimo grado di disabilità);
  • con patologie ad andamento cronico degenerativo con pluri-patologia e con almeno altre due patologie, non concorrenti, oltre la principale.

Come ottenere il servizio?

L’Unità di Valutazione Territoriale individua, sulla base della Valutazione Multidimensionale del bisogno del cittadino, il livello di intensità assistenziale più adeguato.

I servizi e gli interventi vengono assicurati, attraverso la predisposizione di un Progetto Personalizzato in relazione al grado di disabilità, alla necessità di assistenza continua, alla necessità di assistenza medica e infermieristica erogabile a domicilio e al carico assistenziale della famiglia. Il Progetto Personalizzato è predisposto, congiuntamente, dal Comune di residenza, dall’Azienda sanitaria locale (o dal Distretto) di riferimento, dal diretto interessato (quando possibile) e dal familiare o da altra figura di riferimento.

Il progetto personalizzato deve assicurare il miglioramento del grado di autonomia e/o della qualità della vita della persona rispetto alle seguenti dimensioni:

  • l’igiene della persona e degli ambienti di vita;
  • lo svolgimento delle attività di vita quotidiana;
  • la promozione della vita di relazione.

La domanda di richiesta di predisposizione del progetto “Ritornare a casa” deve essere inoltrata dal destinatario del progetto o dal familiare di riferimento, direttamente al Comune di residenza o per il tramite del Punto Unico di Accesso del Distretto/Ambito sociale di residenza allegando la documentazione richiesta.

Per usufruire delle prestazioni della Cooperativa As.Ge.Sa., il familiare di riferimento può recarsi direttamente presso la sede della Cooperativa munito di apposita Comunicazione di Finanziamento del Comune di residenza, per concordare le modalità di attuazione degli interventi e/o delle prestazioni dietro apposita stipula di Convenzione.

Richiedi informazioni

Referente: Dott.ssa Katia Dessì

Tel. 070/900507